Pagina 1 di 1

A MINORE

Inviato: 26/05/2018, 14:32
da rosasdipietro101
questo è ciò che mi sta capitando mi potete aiutare?IL COMUNE HA RILASCIATO LA RESIDENZA A MIA SORELLA MAGGIORENNE E A ME ALL'EPOCA MINORENNE PER ABITARE IN UNA CASA DA NOI ACQUISTATA.DOPO 2 ANNI CI SANZIONA L'UFFICIO DELL'ENTRATE DICENDO CHE LA RESIDENZA NON è STATA EFFETTUATA ENTRO UN ANNO DALLA STIPULA DEL CONTRATTO DI VENDITA DELL' IMMOBILE,LA RESIDENZA NON VALIDA ERA QUELLA DEL MINORE IN QUANTO A LORO DIRE NECESSITAVA UN GENITORE CHE TRASFERISSE LA SUA RESIDENZA COL MINORE.ALLA RICHIESTA DI RESIDENZA IL COMUNE FECE TUTTI I SUOI CONTROLLI RELATIVI L'ABITABILITà DELLA CASA ECC. E LA RICHIESTA FATTA DA MIA SORELLA E DA MIO PADRE AUTORIZZATO DAL GIUDICE DEI MINORI,FU ACCETTATA,NESSUNO DELL'UFFICIO SI ACCORSE DELLA MIA MINORE ETà E LA PRATICA è ANDATA A VANTI,FACCIO PRESENTE CHE DUE COMUNI HANNO COMMESSO ERRORE,(EMIGRANTE E IMMIGRANTE) ADESSO COME BISOGNA COMPORTARSI?L'ANNO DA CONSIDERARE è 1998-2002.VI RINGRAZIO IN ANTICIPO DELL'AIUTO.NOI NON PENSAVAMO NECESSITASSE CAMBIO RESIDENZA ANCHE DEL GENITORE E IN BUONA FEDE ABBIAMO FATTO RICHIESTA E OTTENUTO LA RESIDENZA NEI TERMINI PREVISTI.CI POSSIAMO APPELLARE A QUALCOSA?.