Pagina 1 di 1

Rilascio carta di identità dopo pratica di immigrazione o variazione indirizzo

Inviato: 09/02/2019, 17:17
da Principiantedubbioso
Ho appena iniziato a lavorare nell'ufficio cambi di residenze di un comune nel quale viene detto a chi ha fatto una pratica di iscrizione o di cambio indirizzo che potrà avere la carta di identità solo a conclusione del procedimento dopo 45 giorni. In realtà può averla dopo la conferma dei dati o se il comune è subentrato in anpr dopo 2 giorni. Il riferimento normativo è solo l'articolo 18 del vecchio regolamento anagrafico o ne esistono altri? Sereno scolaro mi aiuti a argomentare il mio rifiuto di dare agli utenti informazioni non corrette...in realtà gli altri impiegati che lavorano nell'ufficio sanno bene che non è necessario aspettare i 45 giorni ma lo fanno per una questione di prudenza....

Re: Rilascio carta di identità dopo pratica di immigrazione o variazione indirizzo

Inviato: 09/02/2019, 19:38
da MrkLch
dl 9-2-2012, n. 5, convertito in legge 4 aprile 2012, n. 35
art 5 comma 3

"Fermo quanto previsto dagli articoli 5 e 6 del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286, l'ufficiale d'anagrafe, nei due giorni lavorativi successivi alla presentazione delle dichiarazioni di cui al comma 1, effettua, previa comunicazione al comune di provenienza, le iscrizioni anagrafiche. Gli effetti giuridici delle iscrizioni anagrafiche decorrono dalla data della dichiarazione."

tulps art 3

Il sindaco è tenuto a rilasciare alle persone aventi nel comune la loro residenza o la loro dimora una carta d’identità conforme al modello stabilito dal Ministero dell’interno.

Re: Rilascio carta di identità dopo pratica di immigrazione o variazione indirizzo

Inviato: 11/02/2019, 11:44
da clarel
Non ho mai capito la questione della "prudenza"... Se un cittadino è residente ha diritto alla carta d'identità, stop. Se poi la dichiarazione dovesse rivelarsi mendace con conseguente ripristino è prevista la segnalazione all'autorità di P.S.
Mi sembra che a volte certi funzionari dei servizi demografici vogliano essere più realisti del re...