Pagina 3 di 4

Inviato: 13/03/2011, 12:17
da Ospite
L'Italia è la patria del sistema clientelare,
è la patria dell'arroganza di chi è sicuro dell'impunità,
e male supremo: rassegnati all'illegalità. :P :P
Voi della 104 fate parte del sistema :lol: :lol: :lol:

Inviato: 13/03/2011, 12:35
da zola
e tu sei un idiota miserabile

Inviato: 13/03/2011, 17:01
da Ospite
e tu sei un idiota miserabile
Leggendo questa discussione un'opinione su di te me la sono fatta, tu sei uno di quelli che prende la 104 per farsi i porci comodi e spari bestemmie per non essere scoperto. Che tristezza!!.. :lol: :lol: :lol:

Inviato: 13/03/2011, 18:23
da jack_
e tu sei un idiota miserabile
Leggendo questa discussione un'opinione su di te me la sono fatta, tu sei uno di quelli che prende la 104 per farsi i porci comodi e spari bestemmie per non essere scoperto. Che tristezza!!.. :lol: :lol: :lol:
Condivido anch'io, è una schifezza pura. :twisted:

Inviato: 14/03/2011, 07:18
da Ospite
ECCO, puntualmente, nel mio Ufficio è arrivata la prima comunicazione dei tre giorni di permesso per la 104 per il mese di Aprile, fra poco ne arriveranno altre tre (in tutto siamo 10 a lavorare); indovinate un pò quali sono le date? ... 23, 24, e 25 aprile!!!!!....CHE STRONZO!!!... :twisted::twisted: Spero che gli altri due colleghi abbiano un pò di coscienza altrimenti anche quest'anno sarò costretto a lavorare per garantire i turni di servizio e salterò nuovamente la pasqua con i miei genitori di 80 anni che non vedo da mesi.
A QUESTI DELLA 104 non dico nulla ma SENTO DI DIRE ANCH'IO CHE VENGONO LESI I MIEI DIRITTI SACROSANTI !!!... :evil:

Inviato: 14/03/2011, 07:43
da zola
E che diritto ti viene leso? il diritto di avere anche tu una persona cara gavemente malata da accudire 24 ore su 24....se lo stato o chi per lui, offrisse strutture adeguate e personale qualificato che si occupi di queste problematiche,sai dove me la fregherei la legge 104.....ma cosa ne sapete di certe patologie che colpiscono delle persone meno fortunate di voi....altro che privilegio ( tre giorni al mese ) ma io personalmente, ne lavorereri dieci gratis per non avere problemi di salute.....
SIETE DEGLI INGRATI CON IL DESTINO CHE NON VI E' STATO AVVERSO.
E RIPETO A CHI DICE DI VRGOGNARMI SIETE DEI GRANDISSIMI IDIOTI, CHE VI NASCONDETE SOTTO L'ANONIMATO....VI VORREI FARE TOCCARE CON MANO CERTE REALTA'.....IGNORANTI

Inviato: 14/03/2011, 16:18
da Ospite
A me, come all'ospite 5069, viene leso il sacrosanto diritto di andare in ferie nelle occasioni più ambite. A causa di quelli come te che chiedono i giorni della 104 di Pasqua, Natale, Capodanno e tutte le feste comandate mi vengono quasi sempre rinviate le ferie perchè ci siete voi che avete già occupato i posti disponibili. Quando spiegherò ai miei figli che anche quest'anno non potranno vedere il nonno perchè io sarò costretto a lavorate a causa di uno stronzo che la pensa come te che non se ne lascia scappare una, sicuramente lo manderà a fare compagnia al cane di Hitler.
Prima di dare agli altri dell'idiota, pensa a quanto hai fatto tu per non meritarti la stessa cosa!..
Saluti da jack :lol: :lol: :lol:

Inviato: 14/03/2011, 16:23
da jack_
Scusa, prima non ero loggato, ma ti confermo quello che ho scritto sopra.
======================================
A me, come all'ospite 5069, viene leso il sacrosanto diritto di andare in ferie nelle occasioni più ambite. A causa di quelli come te che chiedono i giorni della 104 di Pasqua, Natale, Capodanno e tutte le feste comandate mi vengono quasi sempre rinviate le ferie perchè ci siete voi che avete già occupato i posti disponibili. Quando spiegherò ai miei figli che anche quest'anno non potranno vedere il nonno perchè io sarò costretto a lavorate a causa di uno stronzo che la pensa come te che non se ne lascia scappare una, sicuramente lo manderà a fare compagnia al cane di Hitler.
Prima di dare agli altri dell'idiota, pensa a quanto hai fatto tu per non meritarti la stessa cosa!..
Saluti da jack :lol: :lol: :lol:

Inviato: 14/03/2011, 16:42
da zola
PER JACK.... CONFERMO E POI CONCLUDO, SEI UN EMERITO IDIOTA CHE GENERALIZZA...leggi bene i post...io per esempio ho sempre lavorato in turni festivi notturni ( ma cosa cavolo devo spiegare )
se hai colleghi ( stronzi parole tue ) evidentemente te li meriti...
chiusa la discussione.... i saluti te li puoi tenere.....

Inviato: 14/03/2011, 16:52
da jack_
PER JACK.... CONFERMO E POI CONCLUDO, SEI UN EMERITO IDIOTA CHE GENERALIZZA...leggi bene i post...io per esempio ho sempre lavorato in turni festivi notturni ( ma cosa cavolo devo spiegare )
se hai colleghi ( stronzi parole tue ) evidentemente te li meriti...
chiusa la discussione.... i saluti te li puoi tenere.....
E così anche quello che sembrava il più nobile degli animi, gettò la maschera e si svelò in tutta la sua povertà. :lol: :lol: :lol:

Inviato: 14/03/2011, 18:05
da delux
Non partecipo quasi mai a questo forum ma visto il lavoro che svolgo, dedico il mio poco tempo a disposizione a quello intitolato " La Polizia e il cittadino ".
Sono giorni che sono combattuto se intervenire o meno ma, visti i toni che sta prendendo questo topic, ho deciso di esprimere le mie considerazioni in merito all' argomento oggetto della discussione.
Premesso che io, fortunatamente, non godo dei permessi concessi dalla L. 104/92, voglio fare presente che chi ne usufruisce e' perche' il Legislatore gli ha riconosciuto determinati parametri, tali da rendere possibile il riconoscimento di un diritto, tra i piu' nobili e come tale da aprrezzare, di assistere una (o piu') persona, cui la vita non ha regalato solo gioie ma, ahime', anche e soprattutto dolori fisici e mentali che, forse, sono ancora piu' terribili dei primi.
Chiunque ha un parente, un amico, un familiare, con gravi patologie, sa cosa vuol dire accudirli, conosce cos' e' il sacrificio per regalare anche solo un paio d'ore di svago all' ammalato, comprende i mille volti della sofferenza.
Chiunque sarebbe disposto a restituire questi 3 giorni al mese in cambio della salute riacquisita dai loro cari: ho visto sfogarsi epiangere colleghi per la situazione familiare che vivono quotidianamente ma che, davanti alla propria moglie, figlia, nonna, devono sempre mostrarsi forti e ottimisti.
Credetemi non e' affatto facile, tutt'altro: e' un lento ma continuo logorio ai propri nervi e al proprio spirito, che solo l'amore incondizionato che lega a queste persone, fa si che in qualche modo si riesca ad andare avanti: un sorriso, uno sguardo, un semplice gesto di ringraziamento valgano piu' di mille attestati di stima professionali e, per chi fa il lavoro come il mio, di tanti encomi.
Sul fatto che questi permessi vengano presi, talvolta, nei giorni festivi non significa che qualcuno voglia fare il furbo: passare il Natale, la Pasqua o altre festivita' , con i propri cari e' una delle poche cose belle che questo mondo, cosi' sopraffatto dall'egoismo e dal non rispetto verso tutto e tutti, ancora e' capace di regalarci.
Se qualcuno, approfitta di queste concessioni che la Legge gli riconosce ed effttivamente non li usufruisce per assistere le persone che necessiterebbero di tali attenzioni, e' doveroso che venga punito nelle sedi opportune ed in maniera esemplare.
Ma siccome siamo in Italia, dove la cultura del sospetto e la generalizzazione la fanno da padrone, ecco che si afferma che tutti quelli che hanno la 104 sono dei privilegiati: questo non e' giusto ed e' inaccettabile. Un ulteriore pugnalata a chi, davvero, non ha quasi piu' la forza di lottare e continuare a coltivare una flebile speranza.
Un ultimissima considerazione: non sono nessuno per dire come bisogna comportarsi o meno su un forum pubblico, ma quando leggo certi insulti e cattiverie gratuite, mi sento ferito come utente, come lavoratore ma soprattutto come Uomo.



Delux

Inviato: 15/03/2011, 07:36
da zola
concordo con DELUX , E CHIEDO SCUSA SU I TONI in cui mi sono fatto coinvolgere......ma credimi non sono riuscito a trattenermi...anzichè avere la solidarità di persone che sono più fortunate di altre ti attaccano solo per ignoranza ( nel senso che ignorano la problematica delle persone che maledettamente usufruiscono della legge 104 )....io sono uno di quelli che usufruisce di quella legge, e nonostante tutto mi sento più fortunato di altri colleghi che hanno parenti a carico con patologie così gravi, bisognosi di assistenza continua che avrebberro diritto altro che alla 104 credimi...
COME GIA' DETTO NE FAREBBERO VOLENTIERI A MENO .......MA GRAZIE A DIO CI SONO TANTE PERSONE ( A DIFFERENZA DI PICCOLE MINORANZE ) CHE SONO SENSIBILI E SOLIDALI CON QUESTA PROBLEMATICA.....
non volevo più intervenire , ma dovevo rispondere al saggio e pacato intervento di DELUX CHE SPERO SERVA A FARE ABBASSARE I TONI A P TUTTI E A RIFLETTERE...
DA PARTE MIA CHIEDO ANCORA SCUSA

Inviato: 15/03/2011, 08:23
da jack_
Ciao Delux, grazie per il tuo intervento. È stato il più corretto di tutti quelli che la pensano diversamente. Con altrettanto rispetto mi permetto di risponderti con gli esempi che hai menzionato tu stesso.
Chiunque sarebbe disposto a restituire questi 3 giorni al mese in cambio della salute riacquisita dai loro cari: ho visto sfogarsi epiangere colleghi per la situazione familiare che vivono quotidianamente ma che, davanti alla propria moglie, figlia, nonna, devono sempre mostrarsi forti e ottimisti.
La sensibilità per chi soffre fa sciogliere i cuori di tutti. Anzi, tutte le 15 unità della nostra squadra sono dei volontari in presenza di tragedie familiari.
Sul fatto che questi permessi vengano presi, talvolta, nei giorni festivi non significa che qualcuno voglia fare il furbo: passare il Natale, la Pasqua o altre festivita' , con i propri cari e' una delle poche cose belle che questo mondo, cosi' sopraffatto dall'egoismo e dal non rispetto verso tutto e tutti, ancora e' capace di regalarci.
Parole sagge e giuste, ma "talvolta" come hai detto tu. Nel mio caso si parla, invece, di "tutte le volte" e quando accade in un gruppo di 15 unità di cui 3 con la 104 ne consegue che quasi tutti gli altri non possono passare le festività con i propri cari e, con il perdurare della sitazione, si è spento il sorriso.
Se qualcuno, approfitta di queste concessioni che la Legge gli riconosce ed effttivamente non li usufruisce per assistere le persone che necessiterebbero di tali attenzioni, e' doveroso che venga punito nelle sedi opportune ed in maniera esemplare.
Così deve essere!!
Ma siccome siamo in Italia, dove la cultura del sospetto e la generalizzazione la fanno da padrone, ecco che si afferma che tutti quelli che hanno la 104 sono dei privilegiati: questo non e' giusto ed e' inaccettabile. Un ulteriore pugnalata a chi, davvero, non ha quasi piu' la forza di lottare e continuare a coltivare una flebile speranza.
Ma tu come la vedi la cosa quando il tuo collega parla della battuta di caccia che ha tenuto con gli amici proprio quei giorni? Oppure come è già successo a Natale-Capodanno, quando doveva prestare assistenza alla propria madre, è ritornato in ufficio tutto abbronzato? Tu Vigile dal cuore generoso che ascolti in silenzio queste cose per non dare al tuo collega un'altra pugnalata cosa pensi? Dimmi cosa pensi quando il giorno di pasqua alle 12.30, come accade ormai da 10 anni, devi prendere servizio? Cosa dici a tua moglie, ai tuoi figli, quando le festività più importanti ti vengono strappate da un collega con la 104, che mom mostra più sensibilità verso gli altri?
Scusami ma PERMETTIMI DI DIRE CHE anch'io inizierei a pensare che questo tipo di persone appartengono all'ITALIA DEI FURBI!!!

Qui NON SI STA PARLANDO ASSOLUTAMENTE degli altri sfortunati casi che possono riguardare un parente, un amico, un familiare, con gravi patologie, ha bisogno di essere accudito con sacrificio per regalargli anche solo un paio d'ore. TANTO DI RISPETTO PER QUESTE PERSONE.

Qui SI PARLA, INVECE, di quelle persone che si comportano come i miei colleghi!!!...
Saluti da Jack

Inviato: 15/03/2011, 21:34
da Ospite
leggendo questa discussione come disabile mi viene schifo...ma non di quelli che tanto vi fanno "inalberare", ma schifo proprio di chi di fatto è invidioso di chi ha la 104. Io ho la 104 per me stessa, ho una disabilità grave e devo essere aiutata. Ogni giorno mi aiutano vari familiari e mi rendo conto che per loro è un peso. Io la 104 la uso o per fare visite o anche per riposarmi, e sinceramente decido quando riposarmi quando mi pare e piace, non mi interessa se sia la vigilia di natale o meno. Anzi...se devo essere sincera quando ci sono le feste tanti colleghi sono in ferie e per me il lavoro triplica...e come disabile con una patologia in cui la fatica la fa da padrona...beh...se devo scegliere un giorno scelgo proprio quelli in prossimità delle feste per evitare di farmi poi una settimana di malattia per recuperare le ferie dei colleghi.
Chi mi assiste lo fa gratuitamente, ritagliando i minuti al loro lavoro e ai loro familiari più stretti, alle loro ferie, ai loro svaghi. Non mi assistono solo in quei tre giorni, altrimenti credo che sraei già morta. Mi assistono ogni giorno, mi aiutano in quello che da sola non riesco a fare, sono le mie gambe. Ora...se chi mi assiste giornalmente usa un giorno di 104 per riposarsi e andare al mare io non posso che essere felice, in fondo se si rilassa domani con me sarà meno brusco e mi sorriderà pure. Se non si riposa alla fine finiamo entrambi in psichiatria o uno uccide l'altro. E poi...chi dice che tornano abbronzati? ma credete che il disabile sia solo brutto, piccolo e nero e che non esca di casa?? Io non cammino, ma ho 34 anni e una vita da vivere come tutti i miei coetanei. E ora sono ad abbronzarmi (se ci fosse il sole) insieme al mio assistente. Già...anche i disabili vanno in vacanza...e sciano pure anche se non camminano, anche se in modo diverso. Che strano vero? i disabili sono normali?hanno una vita e non sono quei disgraziati che credevamo! Al lavoro torneremo sia io che il mio assistente abbronzati (se uscisse il sole...), suscitando così l'invidia dei colleghi. I suoi colleghi che penseranno che io ero a casa a soffrire mentre lui usava la 104 per divertirsi alla faccia mia...e i miei colleghi perché quella rompiscatole della disabile torna abbronzata mentre noi siamo qui a farci un mazzo così.
Prima di dar fiato alle trombe e scrivere solo cattiverie, spesso infondate, provate a mettervi nei panni di chi ha un disabile in casa. Giocate al "se io fossi..." ma con coscienza e poi traete pure le conclusioni.

Saluti dai monti innevati da una disabile che è schifata da gente così!

Inviato: 15/03/2011, 21:37
da Ospite
leggendo questa discussione come disabile mi viene schifo...ma non di quelli che tanto vi fanno "inalberare", ma schifo proprio di chi di fatto è invidioso di chi ha la 104. Io ho la 104 per me stessa, ho una disabilità grave e devo essere aiutata. Ogni giorno mi aiutano vari familiari e mi rendo conto che per loro è un peso. Io la 104 la uso o per fare visite o anche per riposarmi, e sinceramente decido quando riposarmi quando mi pare e piace, non mi interessa se sia la vigilia di natale o meno. Anzi...se devo essere sincera quando ci sono le feste tanti colleghi sono in ferie e per me il lavoro triplica...e come disabile con una patologia in cui la fatica la fa da padrona...beh...se devo scegliere un giorno scelgo proprio quelli in prossimità delle feste per evitare di farmi poi una settimana di malattia per recuperare le ferie dei colleghi.
Chi mi assiste lo fa gratuitamente, ritagliando i minuti al loro lavoro e ai loro familiari più stretti, alle loro ferie, ai loro svaghi. Non mi assistono solo in quei tre giorni, altrimenti credo che sraei già morta. Mi assistono ogni giorno, mi aiutano in quello che da sola non riesco a fare, sono le mie gambe. Ora...se chi mi assiste giornalmente usa un giorno di 104 per riposarsi e andare al mare io non posso che essere felice, in fondo se si rilassa domani con me sarà meno brusco e mi sorriderà pure. Se non si riposa alla fine finiamo entrambi in psichiatria o uno uccide l'altro. E poi...chi dice che tornano abbronzati? ma credete che il disabile sia solo brutto, piccolo e nero e che non esca di casa?? Io non cammino, ma ho 34 anni e una vita da vivere come tutti i miei coetanei. E ora sono ad abbronzarmi (se ci fosse il sole) insieme al mio assistente. Già...anche i disabili vanno in vacanza...e sciano pure anche se non camminano, anche se in modo diverso. Che strano vero? i disabili sono normali?hanno una vita e non sono quei disgraziati che credevamo! Al lavoro torneremo sia io che il mio assistente abbronzati (se uscisse il sole...), suscitando così l'invidia dei colleghi. I suoi colleghi che penseranno che io ero a casa a soffrire mentre lui usava la 104 per divertirsi alla faccia mia...e i miei colleghi perché quella rompiscatole della disabile torna abbronzata mentre noi siamo qui a farci un mazzo così.
Prima di dar fiato alle trombe e scrivere solo cattiverie, spesso infondate, provate a mettervi nei panni di chi ha un disabile in casa. Giocate al "se io fossi..." ma con coscienza e poi traete pure le conclusioni.

Saluti dai monti innevati da una disabile che è schifata da gente così!
non so perché ma mi ha disconnesso...preferisco firmare. Sono nuvolina, disabile indignata dall'invidia...