Pagina 1 di 4

richiesta informazioni

Inviato: 15/01/2011, 17:03
da gcolivia
[size=12][size=18]gradirei avere un chiarimento :
Può il P.R.G approvato definitivamente nel 1987 anche dalla Regione,
definire anche i limiti della FASCIA DI RISPETTO CIMITERIALE ??
se Si perchè ?
se NO perchè ?
grazie

Inviato: 17/01/2011, 07:53
da gianluigi62
I limiti di rispetto della fascia cimiteriale sono stabiliti da una Legge Nazionale di polizia mortuaria, che prevede un'ampiezza della stessa pari a mt. 200 dal limite esterno del cimitero vero e proprio; è possibile che l'abitato si spinga in caso di necessità sino ad una distanza minima di mt. 50 dal limite del cimitero, viceversa a tutela delle esigenze di polizia mortuaria e per ragioni intuitive di igiwene sanitaria è necessario garantire la fascia di rispetto di mt. 200 all'interno della quale esiste il vincolo di inedificabilità assoluta.

risposta

Inviato: 17/01/2011, 18:25
da gcolivia
gianluigi62 ha scritto:I limiti di rispetto della fascia cimiteriale sono stabiliti da una Legge Nazionale di polizia mortuaria, che prevede un'ampiezza della stessa pari a mt. 200 dal limite esterno del cimitero vero e proprio; è possibile che l'abitato si spinga in caso di necessità sino ad una distanza minima di mt. 50 dal limite del cimitero, viceversa a tutela delle esigenze di polizia mortuaria e per ragioni intuitive di igiwene sanitaria è necessario garantire la fascia di rispetto di mt. 200 all'interno della quale esiste il vincolo di inedificabilità assoluta.

Ti ringrazio della risposta , ma la mia domanda è:
può il PRG delimitare la fascia di rispetto cimiteriale?

Re: risposta

Inviato: 18/01/2011, 07:10
da gianluigi62
gcolivia ha scritto:
gianluigi62 ha scritto:I limiti di rispetto della fascia cimiteriale sono stabiliti da una Legge Nazionale di polizia mortuaria, che prevede un'ampiezza della stessa pari a mt. 200 dal limite esterno del cimitero vero e proprio; è possibile che l'abitato si spinga in caso di necessità sino ad una distanza minima di mt. 50 dal limite del cimitero, viceversa a tutela delle esigenze di polizia mortuaria e per ragioni intuitive di igiwene sanitaria è necessario garantire la fascia di rispetto di mt. 200 all'interno della quale esiste il vincolo di inedificabilità assoluta.

Ti ringrazio della risposta , ma la mia domanda è:
può il PRG delimitare la fascia di rispetto cimiteriale?

La mia risposta è SI; il PRG è lo strumento che regola e disciplina l'uso del territorio, di conseguenza deve indicare qual'è la fascia di rispetto cimiteriale.

informaioni sulla fascia di rispetto cimiteriale da PRG

Inviato: 19/01/2011, 08:42
da gcolivia
scusa Gianfranco
ma per la fascia di rispetto cimiteriale fino all 2002 legge 166 non era compito del prefetto definire i limiti della fascia di rispetto CIMITERIALE

correzione

Inviato: 24/01/2011, 08:48
da gcolivia
scusa Gianluigi62 non volevo cambiarti il nome è stato un errore
scusa GianLuigi62
ma per la fascia di rispetto cimiteriale fino all 2002 legge 166 non era compito del prefetto definire i limiti della fascia di rispetto CIMITERIALE

Re: informaioni sulla fascia di rispetto cimiteriale da PRG

Inviato: 24/01/2011, 10:07
da Rp_1975
gcolivia ha scritto:scusa Gianfranco
ma per la fascia di rispetto cimiteriale fino all 2002 legge 166 non era compito del prefetto definire i limiti della fascia di rispetto CIMITERIALE


L'art. 338 del TULLSS approvato con RD n. 1265 del 1934 non mi pare sia mai stato abrogato.

Saluti.

Re: informaioni sulla fascia di rispetto cimiteriale da PRG

Inviato: 25/01/2011, 09:12
da Ospite
Rp_1975 ha scritto:
gcolivia ha scritto:scusa Gianfranco
ma per la fascia di rispetto cimiteriale fino all 2002 legge 166 non era compito del prefetto definire i limiti della fascia di rispetto CIMITERIALE


L'art. 338 del TULLSS approvato con RD n. 1265 del 1934 non mi pare sia mai stato abrogato.

Saluti.

gcolivia
scusami ma non capisco una cosa, la mia domanda iniziale era può il PRG approvato nel 1987 delimitare la fascia di rispetto Cimiteriale, mi è stato risposto di SI cosa c'entra a questo punto il RD 1265 del 1934
grazie

Re: informaioni sulla fascia di rispetto cimiteriale da PRG

Inviato: 25/01/2011, 11:06
da Rp_1975
Anonymous ha scritto:
Rp_1975 ha scritto:
gcolivia ha scritto:scusa Gianfranco
ma per la fascia di rispetto cimiteriale fino all 2002 legge 166 non era compito del prefetto definire i limiti della fascia di rispetto CIMITERIALE


L'art. 338 del TULLSS approvato con RD n. 1265 del 1934 non mi pare sia mai stato abrogato.

Saluti.

gcolivia
scusami ma non capisco una cosa, la mia domanda iniziale era può il PRG approvato nel 1987 delimitare la fascia di rispetto Cimiteriale, mi è stato risposto di SI cosa c'entra a questo punto il RD 1265 del 1934
grazie


Significa che non è il PRG che delimita la fascia di rispetto cimiteriale. Il PRG si limita a riportare sulla propria cartografia una delimitazione che opera ex-lege ai sensi dell'art. 338 del TULLSS approvato con RD n. 1265 del 1934. Per ipotesi, quand'anche il PRG non dovesse riportare tale fascia di rispetto, essa deve essere comunque rispettata.

Saluti.

Re: informaioni sulla fascia di rispetto cimiteriale da PRG

Inviato: 25/01/2011, 14:57
da Ospite
Rp_1975 ha scritto:
Anonymous ha scritto:
Rp_1975 ha scritto:
gcolivia ha scritto:scusa Gianfranco
ma per la fascia di rispetto cimiteriale fino all 2002 legge 166 non era compito del prefetto definire i limiti della fascia di rispetto CIMITERIALE


L'art. 338 del TULLSS approvato con RD n. 1265 del 1934 non mi pare sia mai stato abrogato.

Saluti.

gcolivia
scusami ma non capisco una cosa, la mia domanda iniziale era può il PRG approvato nel 1987 delimitare la fascia di rispetto Cimiteriale, mi è stato risposto di SI cosa c'entra a questo punto il RD 1265 del 1934
grazie


Significa che non è il PRG che delimita la fascia di rispetto cimiteriale. Il PRG si limita a riportare sulla propria cartografia una delimitazione che opera ex-lege ai sensi dell'art. 338 del TULLSS approvato con RD n. 1265 del 1934. Per ipotesi, quand'anche il PRG non dovesse riportare tale fascia di rispetto, essa deve essere comunque rispettata.

Saluti.

Allora nel mio caso non capisco una cosa sul PRG era identificata una fascia di rispetto cimiteriale sulle tavole e sulle NTA più piccola dei 200 mt A.C. per trent'anni ha concesso e rilasciato concessioni edilizie fuori dalla fascia identificata nel PRG e però all'interno dei 200 mt come previsto dal Rd 1265 del 1934, adesso a tutte queste abitazioni cosa succede, sono tutte ABUSIVE ???
i proprietari che colpa ne hanno , sono state rilasciate concessioni, agibilità ecc... non sono poche circa una trentina
cosa può succedere adesso?

Re: informaioni sulla fascia di rispetto cimiteriale da PRG

Inviato: 26/01/2011, 11:28
da Rp_1975
Anonymous ha scritto:Allora nel mio caso non capisco una cosa sul PRG era identificata una fascia di rispetto cimiteriale sulle tavole e sulle NTA più piccola dei 200 mt A.C. per trent'anni ha concesso e rilasciato concessioni edilizie fuori dalla fascia identificata nel PRG e però all'interno dei 200 mt come previsto dal Rd 1265 del 1934, adesso a tutte queste abitazioni cosa succede, sono tutte ABUSIVE ???
i proprietari che colpa ne hanno , sono state rilasciate concessioni, agibilità ecc... non sono poche circa una trentina
cosa può succedere adesso?


L'unica deroga ammessa è quella disposta dal comma 5 del citato art. 338 del T.U.LL.SS. . I difetto, si procede a norma del comma 3 del medesimo articolo e degli artt. 27 e ss. del D.P.R. n. 380/2001 e ss.mm.

Saluti.

fascia di rispetto indicata sul PRG

Inviato: 29/01/2011, 10:51
da gcolivia
Scusatemi tutti, ma io continuo a non capire cosa succede alle concessioni rilasciate all'esterno della fascia del PRG e all'interno della fascia prevista dalla legge 200 mt , ho capito che sono per la legge abusive????
ma ora cosa succede? , responsabilità di chi ???
gradirei avere una risposta precisa in merito

Re: fascia di rispetto indicata sul PRG

Inviato: 31/01/2011, 09:31
da Rp_1975
gcolivia ha scritto:Scusatemi tutti, ma io continuo a non capire cosa succede alle concessioni rilasciate all'esterno della fascia del PRG e all'interno della fascia prevista dalla legge 200 mt , ho capito che sono per la legge abusive????
ma ora cosa succede? , responsabilità di chi ???
gradirei avere una risposta precisa in merito


Dipende dalla tipologia di intervento assentita. Fatti salvi i casi di cui al comma 5 del citato art. 338 del T.U.LL.SS., nei casi di nuova costruzione o di ampliamento eccedente il 10% il Comune deve procedere con i provvedimenti sanzionatori a norma del comma 3 del medesimo articolo del T.U.LL.SS. e degli artt. 27 e ss. del D.P.R. n. 380/2001 e ss.mm. .

Saluti.

Re: fascia di rispetto indicata sul PRG

Inviato: 31/01/2011, 10:19
da gcolivia
Rp_1975 ha scritto:
gcolivia ha scritto:Scusatemi tutti, ma io continuo a non capire cosa succede alle concessioni rilasciate all'esterno della fascia del PRG e all'interno della fascia prevista dalla legge 200 mt , ho capito che sono per la legge abusive????
ma ora cosa succede? , responsabilità di chi ???
gradirei avere una risposta precisa in merito


Dipende dalla tipologia di intervento assentita. Fatti salvi i casi di cui al comma 5 del citato art. 338 del T.U.LL.SS., nei casi di nuova costruzione o di ampliamento eccedente il 10% il Comune deve procedere con i provvedimenti sanzionatori a norma del comma 3 del medesimo articolo del T.U.LL.SS. e degli artt. 27 e ss. del D.P.R. n. 380/2001 e ss.mm. .

Saluti.

Scusami se insisto ma voglio capire bene , di che sanzioni si parla, sono tutte abitazioni, PL di grandi volumi approvato dal C.C., strutture sportive con annessi bar, spogliatoi, locali di per assemblee e ricevimenti
l'abuso edilizio è un reato Penale, di conseguenza ....... di che sanzioni si parla

Re: fascia di rispetto indicata sul PRG

Inviato: 01/02/2011, 08:04
da Rp_1975
gcolivia ha scritto:
Rp_1975 ha scritto:
gcolivia ha scritto:Scusatemi tutti, ma io continuo a non capire cosa succede alle concessioni rilasciate all'esterno della fascia del PRG e all'interno della fascia prevista dalla legge 200 mt , ho capito che sono per la legge abusive????
ma ora cosa succede? , responsabilità di chi ???
gradirei avere una risposta precisa in merito


Dipende dalla tipologia di intervento assentita. Fatti salvi i casi di cui al comma 5 del citato art. 338 del T.U.LL.SS., nei casi di nuova costruzione o di ampliamento eccedente il 10% il Comune deve procedere con i provvedimenti sanzionatori a norma del comma 3 del medesimo articolo del T.U.LL.SS. e degli artt. 27 e ss. del D.P.R. n. 380/2001 e ss.mm. .

Saluti.

Scusami se insisto ma voglio capire bene , di che sanzioni si parla, sono tutte abitazioni, PL di grandi volumi approvato dal C.C., strutture sportive con annessi bar, spogliatoi, locali di per assemblee e ricevimenti
l'abuso edilizio è un reato Penale, di conseguenza ....... di che sanzioni si parla


Le sanzioni sono quelle previste dagli articoli citati e possono variare a seconda della tipologia di intervento, vanno dalla semplice sanzione amministrativa pecuniaria alla sanzione demolitoria/ripristinatoria dello stato dei luoghi.
Quanto al reato penale, a differenza della violazione amministrativa, è soggetto alla prescrizione, per il cui computo è necessario fare riferimento al c.p. e al c.p.p. .

Saluti.